Il Progetto Le finalità Contatti Mappa del sito Note legali  

News


Eventi San Potito

Angoli magici

Dedicato a

Dicono di noi

Newsletter

Nome:
Email:



Ricordando-Angelina


A_1

ngelina Porfido (Napoli 7 luglio 1965 - San Potito Ultra 21 Febbraio 1993) scompare prematuramente a soli 27 anni, colpita da un astrocitoma pilocitico di origine maligna. Di seguito verranno riportate solo poche, essenziali notizie per coloro che non l'hanno conosciuta direttamente.

Angelina nasce a Napoli, ma grazie al lavoro del padre, ufficiale di dogana, ha la possibilità di conoscere e vivere anche altre realtà italiane: prima a Pontebba in provincia di Udine, a pochi chilometri dal confine con l'Austria, poi a Foggia, per ritornare definitivamente a Napoli nel 1973, completando gli studi fino alla laurea.

Nomina-1989Angelina resta profondamente legata a San Potito Ultra, dove continuano a risiedere i nuclei familiari originari di entrambi i genitori (Adalgisa e Giuseppe Porfido), ed è proprio in questo paesello che torna sempre con grande entusiasmo ed affetto, trascinandovi non solo gli amici napoletani del liceo, dell'università, ma anche gli amici provenienti un po' da tutto il mondo che conosce a Parigi, dove si reca per perfezionare la lingua francese, e dove insegna per un anno come assistente di madre lingua italiana presso il Lycèe F. Villon ed il Lycèe Buffon.

 

Angelina-e-Sabina-PorfidoNonostante il tempo trascorso dalla sua scomparsa, il ricordo di Angelina, la sua voglia di vivere, il suo amore verso l'umanità intera, la sua curiosità nei confronti del mondo, credo siano ancora vivi e presenti nelle persone che le sono state vicine e che l'hanno amata.

È per questo motivo che mi fa piacere ricordarla, non in modo convenzionale, né tanto meno commemorativo, ma proponendo un'occasione di riflessione e di discussione aperta a tutti (open book), che prende spunto dalla pubblicazione del suo lavoro di tesi.

Angelina si laurea in Lingua e Letteratura Francese presso l'Istituto Universitario Orientale di Napoli nel 1991, con il massimo dei voti dissertando su "Adolphe" e il problema dell'autenticità ", rilettura critica del romanzo "Adolphe" di B. Constant (1816), in cui viene affrontata l'autenticità e l'inautenticità dell'Essere secondo la visione filosofica di Heidegger (1889 - 1976), un tema che scopriremo troppo attuale, reale, per non restarne sorpresi e colpiti profondamente.

 

Ringrazio sin d'ora quanti vorranno inviare un contributo sull'argomento, quanti vorranno rintracciare le antiche linee dettate dall'amicizia, scrivendo della gioia, del dolore, della vita, della morte, dei sentimenti che tutto ciò ci ispira o che ci ha ispirato, del nostro vivere rispetto ad esse, di come e quanto ci hanno modificato, cercando di far riemergere il senso di umanità troppo spesso perduto o sopito, cercando di riaffermare il senso dell'esistenza come essere piuttosto che come apparire, insomma i temi universali che attraversano la vita di tutti noi.

A Donato di Stasi, che ha accolto con sensibilità ed entusiasmo questa mia idea, non solo mettendo a disposizione lo spazio necessario sul sito da lui ideato, ma di fatto aiutandomi a realizzarla, va tutto il mio riconoscimento ed un sincero "grazie" !

sabinaPorfido

 

angelina@contradaradicozzo.it

 

preview_f2 Galleria fotografica di Angelina Porfido
Reader-icon Tesi di laurea di Angelina : "Adolphe" e il problema dell'autenticità
Reader-icon Poesie di Sergio Niola: dedicate ad Angelina

(21 Voti)