Il Progetto Le finalità Contatti Mappa del sito Note legali  

News


Eventi San Potito

Angoli magici

Dedicato a

Dicono di noi

Newsletter

Nome:
Email:



Cultura e spettacolo
I Ritrovati, la compagnia teatrale di San Potito Ultra (di Sara De Prizio)
Lunedì 02 Febbraio 2009 00:00
I-Ritrovati
La compagnia teatrale di San Potito Ultra
I Ritrovati

...Tutto ebbe inizio negli anni ‘80, dopo il terremoto. Un gruppo di ragazzi incominciò a frequentarsi per organizzare una recita nel periodo di Natale, da quel momento diventò un gruppo di amici capace di allestire piccoli varietà e spettacoli teatrali. Nel periodo più bello dell'anno, poi, organizzava la settimana natalizia con giochi, recite, balli, tombolate ed in ultimo il gran veglione di fine anno. Io ed altre persone più giovani fummo coinvolti, fortunatamente, da questi e da quel momento iniziò l'avventura più bella della mia adolescenza.

Eravamo un fiume in piena che ogni anno organizzava qualcosa di diverso; eravamo un gruppo, un bel gruppo compatto, desideroso di fare, ma soprattutto di stare insieme e scambiarsi opinioni, idee, pensieri, anche con reciproci atteggiamenti di critica costruttiva. Infatti, come succede anche nelle migliori famiglie, tra noi non mancavano gli screzi che fortunatamente sparivano in fretta, perché era prioritaria la voglia di dare alle persone del nostro paese qualcosa per farle sognare, donando un po' di serenità e divertimento.

Passarono diversi anni, ma come tutte le belle cose finiscono, anche questa finì; non ricordo perché o come, ricordo solo che l'incantesimo si ruppe e nulla fu più come prima. Circa dieci anni dopo, una telefonata mi informò di un'altra riunione che alcune persone volevano fare per organizzare una recita. La mia gioia fu tanta soprattutto mi emozionava sapere che c'erano ancora ragazzi che avevano voglia di ritrovarsi lavorare a qualcosa. La riunione diede esito positivo e il nostro debutto avvenne nella piazza del nostro paese. Da quel momento formammo di nuovo il gruppo teatrale fatto di persone nuove e veterane, trovandoci d'accordo sul nome da dare a quest'ultimo "I RITROVATI" e non vi sto a spiegare il perché.

Da allora, con una sempre più crescente approvazione di pubblico, abbiamo fatto tante recite ed avevamo anche una struttura che ci potesse ospitare e contenere tante persone, sto parlando del vecchio centro sociale, ora in disuso. Siamo stati invitati a rappresentare i nostri lavori teatrali anche in altri paesi, abbiamo partecipato anche ad un concorso per gruppi teatrali a Torelli di Mercogliano, siamo stati addirittura in Svizzera, dove ci attendevano famiglie di emigranti italiani del nostro paese desiderosi di sentirsi un po' a casa.

Noi tutti ci sentivamo fieri di tutto questo, forse anche un po' compiaciuti di essere riconosciuti come gli attori della compagnia teatrale de "I RITROVATI", ma anche un po' stanchi visto che gli impegni erano cambiati; non eravamo più ragazzi, ma adulti impegnati...!!! Con famiglia a carico. Quindi decidemmo di darci una pausa. Ritornammo poi alla grande con una recita che divertì tutti, a questo successo seguì un'altra pausa e a tutt'oggi non riusciamo più a "RITROVARCI" perché anche se la voglia c'è, manca la spinta che avevamo un po' di tempo fa. Nell'attesa che "I RITROVATI" si ritrovino, spero di avervi regalato un po' di nostalgia dei tempi che furono, augurando a tutti di avere nel cuore sempre le emozioni del bambino che è in noi.

Sara De Prizio



preview_f2 I Ritrovati: Galleria fotografica

(28 Voti)